L’ozonoterapia

Terapia efficace e priva di effetti collaterali per le ernie discali ed i dolori articolari.

L’ozonoterapia è un trattamento che utilizza una miscela di ossigeno e ozono per curare diversi tipi di patologie ed in particolare per risolvere, sia sotto l’aspetto biologico che biomeccanico, il problema delle protrusioni e delle ernie del disco (ossia patologie quali la cervicalgia, cervicobrachialgia, lombalgia, lombosciatalgia).
Questa terapia permette di ridurre significativamente l’infiammazione e il dolore e, in molti casi, evita l’intervento chirurgico.
L’ozonoterapia inoltre rappresenta una terapia per il dolore causato da patologie infiammatorie acute e degenerativo-croniche a carico delle articolazioni (ossia le artriti e le artrosi).

Come agisce l’ozonoterapia

L’ozono medicale, a livello dei dischi, produce effetti benefici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, analgesiche e disidratanti.
Inoltre esso svolge un’azione rigenerante (il disco ossigenato e nutrito viene riportato a nuova vita) e un’azione “cicatrizzante”, che agisce sull’infiammazione dei tessuti. Nella cura dei dolori alle articolazioni (spalla, gomito, polso, mani, anca, ginocchio, caviglia e piede) una miscela di ossigeno e ozono somministrata nell’articolazione dolente porta all’eliminazione delle sostanze del nostro corpo che mediano il dolore e l’infiammazione (istamina, serotonina, prostaglandine, etc.) con effetti antidolorifici, eutrofici e miorilassanti.

Perché scegliere l’ozonoterapia

L’ozonoterapia è una terapia vantaggiosa rispetto a molte altre metodiche poiché risulta essere un metodo di trattamento privo di effetti collaterali, privo di rischio di allergie, che va ad agire a monte del problema.
Infatti l’ozono, se somministrato seguendo specifici protocolli, determina sempre un effetto benefico e non ha mai evidenziato reazioni avverse oppure interazioni con altri farmaci; al contrario ha dimostrato un effetto sinergico con tutte le altre tipologie di terapia, in particolare con la terapia antibiotica.
La percentuale di guarigione è del 90% per le patologie discali. Le recidive sono molto basse.
Inoltre in tutti i casi non richiede periodi di convalescenza o di riposo. Al contrario, il movimento facilita la guarigione e, di conseguenza, il paziente può tornare subito alle normali attività quotidiane.

© 2020 Centro Diagnostico Veneto Srl